COMUNICATO STAMPA: ANFFAS ONLUS PESCARA PROSEGUE CON IMPEGNO ED ENTUSIASMO LE SUE NUMEROSE ATTIVITA’ PER L’INCLUSIONE SOCIALE DELLE PERSONE CON DISABILITA’

COMUNICATO STAMPA: ANFFAS ONLUS PESCARA PROSEGUE CON IMPEGNO ED ENTUSIASMO LE SUE NUMEROSE ATTIVITA’  PER L’INCLUSIONE SOCIALE DELLE PERSONE CON DISABILITA’

Un intenso ed entusiasmante periodo di attività per l’Associazione Anffas onlus Pescara.

Proseguono anche per il 2019 nella sede in via Bernini le consolidate attività del centro diurno per l’inclusione attiva delle persone con disabilità in co-progettazione con l’ECAD 15: laboratori di artigianato artistico, teatro, musica, ma anche attività di autonomia, di inclusione sociale, gruppi di auto mutuo aiuto e per la promozione dell’autorappresentanza. Il centro diurno per l’inclusione attiva si ispira alla Vision associativa che vede alla base la partecipazione ed il protagonismo delle Persone con disabilità che insieme ricercano e rivendicano il rispetto dei diritti umani sanciti dalla Convenzione ONU sui diritti delle Persone con disabilità attraverso adeguati supporti e sostegni per la loro migliore espressione, partecipazione e Qualità di vita.

Arricchiscono le esperienze delle persone con disabilità, oltre alla presenza di numerosi volontari, degli studenti in percorsi di alternanza scuola-lavoro e dei tirocinanti universitari le diverse attività in rete. Ultima (solo in ordine di tempo!) la coinvolgente e formativa esperienza iniziata nel 2018 con i volontari europei della Protezione civile Valpescara e Psicologi dei popoli, che si concluderà il prossimo 4 maggio con il convegno “Protezione civile e disabilità: un’inclusione possibile” dove è prevista la partecipazione attiva degli autorappresentanti, attraverso il racconto dell’esperienza e anche una divertente performance del gruppo teatrale “I Rosablu” dal titolo “Oddje lu terremote!”.

In partenza poi proprio in questi giorni altri rilevanti progetti con significativi obiettivi.

Il progetto “Combinazioni – Le persone con disabilità a lavoro per il cambiamento” (bando Insieme per il sociale- Welfare di comunità 2018- Fondazione nazionale delle comunicazioni) ha come finalità quella di favorire concrete opportunità lavorative per le persone con disabilità intellettiva e disturbi del neurosviluppo, promuovere il loro empowerment (e quello dei loro familiari) e valorizzarne le capacità nel territorio, attraverso un percorso di formazione e attività laboratoriali che porteranno alla realizzazione di un’opera artistica, una scultura/gioco, in un parco cittadino.

Al via anche i laboratori ricreativi “Prendiamoci in gioco” all’interno del progetto la “Cittadella dell’Infanzia” per bambini tra i 3 e 6 anni, il cui valore aggiunto è quello di mettere insieme bambini con e senza disabilità favorendo l’inclusione attraverso il gioco. Anffas Pescara parteciperà inoltre al progetto della Cittadella dell’infanzia con la conduzione di gruppi Auto Mutuo Aiuto per genitori di bambini con e senza disabilità.

E’ invece nella fase centrale il progetto di Anffas Regione Abruzzo, nel quale Anffas Pescara è partner con le Anffas di Ortona, Martinsicuro e Sulmona, dal titolo“Abruzzo per tutti, con il valore di ognuno” (Avviso Pubblico per il finanziamento di iniziative e progetti di rilevanza regionale promossi da organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale per la realizzazione di attivita’ di interesse generale di cui all’art. 5 del codice del terzo settore) che porterà alla produzione da parte delle persone con disabilità coinvolte, affiancate da tutor e volontari, di un vademecum turistico dell’Abruzzo in linguaggio “easy to read”.

A breve partirà anche il progetto “Senza confini“, finanziato dalla Fondazione Pescarabruzzo (nell’ambito salute pubblica del bando anno 2018) incentrato sulla promozione del benessere attraverso la danza e sulla riscoperta dei balli delle tradizioni popolari.

In fase di organizzazione i “soggiorni temporanei” da tenersi nell’ambito della legge c.d “Durante e dopo di noi” che si terranno presso nostra struttura la “Gabbianella” (struttura iscritta nell’elenco “aperto” dell’Ecad 15 al quale i soggetti beneficiari del ‘Dopo di Noi’ possono attingere per l’eventuale scelta del luogo ove realizzare il progetto di vita finanziato con i fondi della Legge n.112/2016) e che favoriranno l’empowerment, l’autonomia e l’emancipazione delle persone con disabilità dalle loro famiglie attraverso percorsi di “palestra di vita”, in un’ottica di vita indipendente.

Infine, prosegue la formazione sulla Riforma del Terzo Settore (D.L. 117/2017) attraverso la partecipazione di leader e collaboratori al progetto “ETS-Sviluppo in Rete” di Anffas nazionale, per non farci trovare impreparati sugli adempimenti della riforma e sulle nuove sfide che ci attendono.

Chi desidera conoscere meglio le attività di Anffas Pescara può scrivere all’indirizzo anffaspescara@gmail.com o contattare la sede al numero 085.2195136.