Agevolazioni lavorative fine periodo di emergenza – le pillole di Anffas!

Diffuse tre nuove pillole informative, a cura di Anffas Nazionale, dedicate al tema delle agevolazioni lavorative, in considerazione del recente venir meno del periodo emergenziale.

Al riguardo, si segnala, in particolare, l’emendamento proposto dalla Federazione FISH – cui Anffas aderisce – con il quale si richiede l’immediato ripristino del diritto al lavoro agile per i “lavoratori fragili”, nonchè la bozza di decreto legislativo approvata lo scorso 31 marzo dal Consiglio dei ministri, con la quale, adeguandosi ad una direttiva europea, si riconoscerà il diritto, nonchè la priorità di accesso al lavoro agile, sia nel settore pubblico che privato, per i genitori con figli con disabilità grave e caregiver.

Di seguito le pillole in dettaglio:

119. Smart working e lavoratori fragili

120. Diritto al lavoro agile per genitori e caregiver

121. Ricorso allo smart working nel settore privato

Ricordiamo che tutte le pillole prodotte sono consultabili e scaricabili qui: http://www.anffas.net/it/news/14059/emergenza-coronavirus-pillole-informative/

Convegno 31 marzo 2022 – La residenzialità “possibile” delle persone con disabilità complesse: Sinergia Anffas-Angsa

Si terrà domani, giovedì 31 marzo, dalle ore 10:00 alle ore 17:30, presso l’Hotel Eurostars Roma Aeterna, il Convegno “La residenzialità “possibile” per le persone con disabilità complesse” organizzato da Anffas e Angsa nell’ambito delle celebrazioni per la Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo del 2 aprile.

All’evento, che si svolgerà in modalità mista, è prevista la partecipazione di oltre 250 partecipanti, provenienti da tutta Italia, tra persone con disabilità, leader associativi, famiglie, istituzioni, professionisti ed esperti.

Per l’occasione Anffas ed Angsa, in qualità di associazioni di persone con disabilità e famiglie maggiormente rappresentative, a livello nazionale, sulle disabilità afferenti i disturbi dello spettro autistico, le disabilità intellettive e disturbi del neurosviluppo, intendono accendere i riflettori sul tema della Residenzialità “Possibile” per le persone con disabilità complesse.

Il tema è stato oggetto di una particolare attenzione da parte dello stesso PNRR misura n. 5, componente n. 2, investimento 1.2 –nonché dalla Legge delega sulla disabilità.

Si tratta, dunque, di un’occasione imperdibile che, se correttamente colta, permetterà nei prossimi mesi una complessiva revisione della vigente normativa, questa non più ancorata ad una visione medico-assistenzialistica della disabilità, bensì, a favore del modello basato sui diritti umani in coerenza con i paradigmi introdotti dalla Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità (CRPD). Convenzione che, peraltro, sancisce proprio all’articolo 19 (Vita Indipendente) il diritto di tutte le persone con disabilità “di poter scegliere dove, come e con chi vivere senza mai essere adattati ad una specifica sistemazione” contro la propria volontà.

Alla luce di tali considerazioni, l’obiettivo della giornata del 31 marzo vuole essere quello di analizzare ed approfondire alcuni aspetti come di seguito riportato:

  1. Indicare un possibile percorso che tenda alla progressiva riconversione delle attuali soluzioni residenziali, specie per le persone con disabilità complesse;
  2. Definire elevati standard di qualità che garantiscano adeguatezza e continuità di finanziamenti;
  3. Prevedere un sistema di accreditamento flessibile e modelli organizzativi orientati alla personalizzazione degli interventi ed alla qualità della vita;
  4. Contrastare prassi e provvedimenti tendenti a dimettere da strutture e servizi per persone con disabilità al compimento del 65esimo anno di età considerandole alla stregua di mere persone anziane e non autosufficienti;
  5. Garantire la presenza di idonee figure professionali, adeguatamente formate nella misura necessaria per garantire sostegni anche ad elevata ed elevatissima intensità anche di tipo sanitari;
  6. Promuovere la piena integrazione fra il sistema sanitario e sociale e ridefinire, nel rispetto della vigente normativa in materia, il sistema di compartecipazione al costo dei servizi;
  7. Definire le modalità per riconoscere un ruolo attivo delle famiglie, anche attraverso le loro Organizzazioni di rappresentanza, nella verifica del rispetto di adeguati standard di qualità delle strutture stesse e relativo diritto di accesso;
  8. Definire idonei modelli organizzativi e protocolli atti a prevenire fenomeni di maltrattamento, abusi, o trattamenti farmacologici non necessari.

Tali tematiche saranno oggetto di approfondimento attraverso le testimonianze di enti del terzo settore che operano e gestiscono servizi per le persone con disabilità sull’intero territorio nazionale.Gli interventi che si susseguiranno nel corso dell’evento forniranno lo spunto per avviare una riflessione ed un confronto su quelli che possono essere gli impedimenti normativi, organizzativi ed economici che spesso, pur difronte ad una forte spinta verso l’innovazione, impediscono di fatto qualsiasi intervento in grado di incidere significativamente sulla qualità delle soluzioni residenziali e conseguentemente sulla Qualità di Vita delle persone che in tali residenze vivono.

L’auspicio di Anffas ed Angsa è, quindi, accompagnare una progressiva transizione dell’attuale sistema verso un modello di residenzialità di alta qualità in contesti non segreganti e non istituzionalizzanti ampliando il novero di una pluralità di soluzioni, confacenti alle singole condizioni di ognuno, come definite nel proprio Progetto individuale di vita.

Il tutto affinché si abbandoni definitivamente l’ottica meramente assistenziale a favore di percorsi di deistituzionalizzazione e di supporto alla domiciliarità in abitazioni o gruppi-appartamento che riproducano le condizioni abitative e relazionali della casa familiare o, ancora, la realizzazione di interventi innovativi di residenzialità quali il co-housing.

Il Convegno si tiene in presenza c/o l’hotel Eurostars Roma Aeterna sito in Via Casilina, 125 e in diretta streaming sulla piattaforma online Zoom. Per registrarsi è necessario compilare l’apposito modulo cliccando qui.

Sarà, inoltre, possibile seguire il Convegno anche tramite diretta Facebook via @AnffasOnlus.naz.

Quiil programma della giornata.

Convenzione Onu e disabilità: il punto di vista dei giovani in Anffas

Si svolgerà lunedì 28 marzo, dalle ore 10 alle 13su piattaforma Zoom in diretta Facebook, l’evento “Convenzione Onu e disabilità: il punto di vista dei giovani in Anffas” organizzato da Anffas nell’ambito delle celebrazioni della XV Giornata Nazionale delle Disabilità Intellettive e Disturbi del Neurosviluppo, promossa ed organizzata ogni 28 marzo da Anffas e dedicata all’informazione e alla sensibilizzazione sui temi della disabilità intellettiva e disturbi del neurosviluppo per promuovere un messaggio volto ad affermare i principi e diritti civili e umani e sociale sanciti dalla Convenzione Onu sui Diritti delle Persone con Disabilità.

Convenzione che, sulla scorta del tema scelto per l’Agenda associativa 2022, verrà approfondita nel corso di uno specifico evento online dai giovani, con e senza disabilità, della Consulta Giovani di Anffas nonché partecipanti del progetto “Anffas Giovani nel Terzo settore”, promosso a livello nazionale. Saranno proprio le nuove generazioni che, attraverso la propria forza creativa e il senso di adattamento al cambiamento, promuoveranno la mission associativa e sapranno dare vita a quelle innovazioni necessarie per proseguire quanto finora è stato fatto, non solo per Anffas, ma per tutto il Terzo Settore e, quindi, a beneficio dell’intera collettività.

Nel corso dell’evento, che ha ottenuto il patrocinio della Camera dei deputati, si susseguiranno gli interventi e le testimonianze di alcuni gruppi locali partecipanti al progetto “Anffas Giovani nel Terzo settore” che presenteranno la Convenzione Onu, contestualizzandone i diversi articoli ed accompagnandoli con proposte proprie ed eventuali nuovi spunti di riflessione. Il tutto a dimostrazione di come urge ancora, sebbene numerosi sono stati in questi anni i traguardi raggiunti, una presa di consapevolezza sulla condizione di disabilità e sulla concezione che la stessa società ne ha, a partire dalle nuove generazioni.

La giornata del 28 marzo rappresenterà quindi l’occasione per sottolineare la necessità di formare ed accompagnare le nuove generazioni in quel percorso di crescita e di consapevolezza comune sui principi di inclusione sociale e pari opportunità. Temi questi a fondamento di una società più inclusiva, sostenibile ed equa all’interno della quale sia sempre garantita la migliore Qualità di Vita a tutte le persone con disabilità e le loro famiglie.

Con rinnovato entusiasmo e determinazione, Anffas Tutta, quindi, celebra il suo 64esimo compleanno sotto lo slogan “64 anni e non sentirli” e la XV Giornata Nazionale Anffas delle Disabilità Intellettive e Disturbi del Neurosviluppo invitando tutti i cittadini a partecipare a questa grande festa, a conoscere l’Associazione e le tante attività e iniziative che ogni giorno vengono realizzate per promuovere dignità, diritti e Qualità di Vita.

SCARICA LA LOCANDINA – SCARICA IL PROGRAMMA

Guida Anffas alla buona inclusione scolastica – Edizione marzo 2022

Continua il lavoro svolto da Anffas Nazionale sul tema scuola: è ora disponibile l’edizione aggiornata a marzo 2022 della “Guida Anffas alla buona inclusione scolastica” realizzata a cura degli Avv.ti Gatto e de Robertis, consulenti legali di Anffas Nazionale.

Tale guida si inserisce nel solco delle alle azioni informative realizzate negli scorsi mesi attraverso la divulgazione di documenti, opuscoli, pillole informative sul tema scuola finalizzate a offrire supporto a tutte le persone con disabilità e loro famiglie, e a tutti coloro che, a vario titolo, sono chiamati a garantire la “buona inclusione scolastica“.

Per consultare e/o scaricare il documento è possibile cliccare qui (formato Word).

Il link per leggere la Guida Anffas – completamente sfogliabile, scaricabile e stampabile – è disponibile cliccando qui.

Il link al qr-code, invece, è disponibile cliccando qui: basta aprire la fotocamera del proprio cellulare, inquadrare il qr-code e poi cliccare sull’avviso che compare sul telefono che riporta direttamente alla pagina in cui visualizzare il documento.

Progetto Anffas “AAA – Antenne Antidiscriminazione Attive”: inizia il countdown!

Mancano solo tre giorni all’evento di lancio del nuovo progetto di Anffas Nazionale “AAA – Antenne Antidiscriminazione Attive”* previsto per la mattinata di giovedì 17 marzo, dalle ore 09:30 alle ore 13:00, su piattaforma online.

Si tratta di un evento importante che giunge, tra l’altro, a seguito del riconoscimento di Anffas Nazionale e di altre 38 strutture associative Anffas, quali associazioni legittimate ad agire per la tutela giudiziaria delle persone con disabilità vittime di discriminazioni di cui all’art. 4, comma 2, del decreto 21 giugno 2007. Il tutto a riprova del continuo e costante impegno di Anffas nel contrastare qualsiasi forma di discriminazione che, ogni giorno e in ogni ambito della loro vita, le persone con disabilità – specie con disabilità intellettive e disturbi del neurosviluppo – ed i loro familiari subiscono.

Sarà, quindi, una mattinata ricca di riflessioni in cui Anffas intende, attraverso gli interventi dei propri esperti, affrontare il tema della discriminazione e avviare un percorso che, tra i suoi ambiziosi obiettivi, si prefigge, ancora prima di contrastare la discriminazione, di consentire a tutti di imparare a riconoscerla.

Significativa sarà inoltre la presenza del Ministro per le Disabilità, Sen. Erika Stefani, che insieme a Giampiero Griffo, Coordinatore CTS Osservatorio nazionale sulla condizione delle persone con disabilità e la dott.ssa Gilda Losito, Responsabile Unità Privazione della libertà nell’ambito delle strutture sanitarie, socio-sanitarie e assistenziali c/o Ufficio del Garante nazionale dei diritti delle persone private della libertà personale porteranno i loro saluti all’apertura dell’evento.

Evento in occasione del quale sarà anche fornita una prima restituzione dell’analisi sulla tutela antidiscriminatoria delle persone con disabilità in Italia a cura delle dott.sse Rachele Cera e Valentina Della Fina, di ISGI – Istituto di Studi Giuridici del CNR.

L’evento potrà essere seguito su piattaforma Zoom o in diretta streaming @AnffasOnlus.naz.

Consulta qui il programma dell’evento

Tutte le informazioni sul progetto sono disponibili sul sito nella sezione dedicata: http://www.anffas.net/it/progetti-e-campagne/aaa-antenne-antidiscriminazione-attive.

*Il progetto è realizzato con il finanziamento concesso dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali per l’annualità 2020 a valere sul Fondo per il finanziamento di progetti e attività di interesse generale nel terzo settore di cui all’art. 72 del decreto legislativo n. 117/2017.

Rassegna:

Lancio “Accendiamo i riflettori”: l’iniziativa Anffas dedicata a fratelli e sorelle di persone con disabilità – primi incontri di confronto!!

Prende avvio “Accendiamo i riflettori”, la nuova iniziativa di Anffas Nazionale dedicata a fratelli e sorelle di persone con disabilità, appartenenti alla rete Anffas e non, con l’obiettivo di coinvolgerli in un percorso di reciproca conoscenza ed ascolto.

Nato su proposta di un gruppo ristretto di sorelle di persone con disabilità interno ad Anffas ed approvato in sede di Consiglio Nazionale, il progetto si prefigge, appunto, di accendere i riflettori sui fratelli e sulle sorelle, sui loro bisogni e sul loro ruolo all’interno della famiglia.

Si intende partire da una prima fase di confronto con i diretti interessati (n. 6 incontri) così da poter pianificare gli ulteriori interventi ed iniziative per supportare i siblings ad affrontare nel quotidiano e nell’intero arco della vita il proprio essere fratelli e sorelle di persone con disabilità (ad esempio con attività formative e di counseling) e conseguentemente per sostenere l’intero nucleo familiare ed anche per coinvolgerli nella vita associativa.

Gli incontri vedranno la presenza di professionisti che si renderanno disponibili a raccogliere gli spunti di riflessione e le proposte dei partecipanti utili ai fini di una pianificazione mirata delle successive attività ed interventi.

Pertanto, coloro dei fratelli e delle sorelle che volessero partecipare a tali momenti di confronto, propedeutici a pianificare le attività, possono segnalare il proprio interesse, inviando una mail all’indirizzo nazionale@anffas.net indicando, nel corpo della mail, il proprio nome, cognome, numero di cellulare, l’indirizzo e-mail di riferimento, nonché il nome e l’età del proprio fratello o della propria sorella con disabilità.

Sarà cura della Segreteria di Anffas, ricevute le prime richieste, confermare agli interessati la data dell’iniziativa, fornendo le specifiche tecniche utili alla partecipazione (link, etc.).

Si anticipa inoltre che, per rendere i singoli incontri quanto più agevoli alle finalità preposte, dando il giusto spazio a ciascun partecipante, gli stessi saranno organizzati per un minimo di 10 e un massimo di 15 partecipanti.

Per ulteriori approfondimenti è possibile consultare la brochure esplicativa del progetto e la locandina degli incontri calendarizzati.

Pillole informative marzo 2022 – focus Disability Card

Anffas Nazionale, proseguendo costantamente il proprio lavoro di censimento, condivisione e produzione di informative e/o indicazioni utili, diffonde tre nuove pillole informative realizzate dai propri esperti sul tema della “Disability Card” che è possibile richiedere da poco più di una settimana tramite il sito INPS seguendo le istruzioni fornite qui.

Di seguito le pillole nel dettaglio:

Richiesta Disability Card I

Richiesta Disability Card II

Richiesta Disability Card III

Ricordiamo che tutte le pillole prodotte sono consultabili e scaricabili qui

Giornata delle Malattie Rare 2022 – Anffas in prima linea per accrescere la consapevolezza sulle malattie rare legate alle disabilità intellettive e del neurosviluppo

Si celebra oggi, lunedì 28 febbraio 2022, la Giornata Mondiale delle Malattie Rare (Rare Disease Day) promossa dalla rete internazionale EURORDIS-Rare Diseases Europe per accrescere la consapevolezza sul tema e sensibilizzare la popolazione sull’impatto delle Malattie Rare sulle vite delle persone e delle loro famiglie.

Share your colours” è lo slogan adottato da EURORDIS per celebrare la giornata. Giornata che, arrivata alla sua XV edizione, assume quest’anno un significato ancora più importante.

Infatti, in Italia è stato recentemente approvato, con Legge n. 175 del 10 novembre 2021, il Testo Unico sulle Malattie Rare: grazie a tale importante legge dovrebbe essere garantita, tra le altre misure ivi previste, l’omogeneità sull’intero territorio nazionale della presa in carico – diagnostica, terapeutica, assistenziale e personalizzata – delle persone con malattia rara.

Significativa, inoltre, l’adozione da parte delle Nazioni Unite della Risoluzione A/RES/76/132 Addressing the Challenges of Persons Living with a Rare Disease and their Families” (Affrontare le sfide delle persone che convivono con una malattia rara e delle loro famiglie). Si tratta, difatti, della prima risoluzione che riconosce, a livello internazionale, i diritti di oltre 300 milioni di persone che in tutto il mondo convivono con una malattia rara unitamente ai loro familiari promettendo una maggioreintegrazione delle malattie rare nell’agenda e nelle priorità del sistema delle Nazioni Unite.

Il tutto assume ancor maggiore rilievo per Anffas che, proprio in esito alla Riforma del Terzo settore, nelle modifiche apportate agli statuti di tutti gli enti aderenti alla rete associativa di Anffas Nazionale, ha voluto inserire espressamente nelle finalità associative il riferimento alle disabilità intellettive e del neurosviluppo legate ad una malattia definita “rara”. Ciò anche in vista di un rinnovato e più diretto impegno di Anffas Tutta su questa tematica ampliando le collaborazioni già in essere, per esempio, sui temi della ricerca attraverso Telethon o sulle comuni iniziative portate avanti con UNIAMO – Federazione Italiana Malattie Rare.

Come Anffas, ciò che auspichiamo” dichiara il Presidente nazionale, Roberto Speziale, “è che tale giornata riesca realmente ad accrescere la consapevolezza sulle Malattie Rare, specie quelle ad alta complessità tra le quali quelle in cui scaturiscono disabilità intellettive e del neurosviluppo, sollecitando le preposte Istituzioni a dare concreta attuazione alla Legge recentemente approvata attraverso l’adozione del Testo Unico sulle Malattie Rare evitando che, come spesso accade, tali importanti previsioni rimangano poi solo sulla carta e non abbiano un reale e positivo impatto nella vita materiale delle persone destinatarie di tali norme e dei loro familiari.”

#savethedate – Evento di lancio progetto Anffas “AAA- Antenne Antidiscriminazione Attive”

Si svolgerà in modalità online giovedì 17 marzo 2022, dalle ore 9.30 alle 13.00,l’evento di lancio del progetto Anffas, promosso a livello nazionale, “AAA – Antenne Antidiscriminazione Attive

Il progetto ha come obiettivo quello di riconoscere, contrastare e rimuovere qualsiasi forma di pratica, atti ed attività discriminatorie ai danni di persone con disabilità. Il tutto anche attraverso la costituzione di un’Agenzia di carattere nazionale con la funzione di coordinare una grande rete che coinvolgerà in primo luogo:

  • le associazioni Anffas iscritte nel registro nazionale delle associazioni legittimate ad agire ex L. 67/06;
  • la rete degli sportelli locali S.A.I. (Servizio Accoglienza ed Informazione);
  • una rete nazionale di volontari-attivisti quali “Antenne antidiscriminazione”.

Si tratta di un evento importante che arriva, tra l’altro, a seguito del riconoscimento di Anffas Nazionale e di altre 38 strutture associative Anffas, quali associazioni legittimate ad agire per la tutela giudiziaria delle persone con disabilità vittime di discriminazioni di cui all’art. 4, comma 2, del decreto 21 giugno 2007. Riconoscimento questo che conferma, ancora una volta, l’impegno della rete associativa Anffas  nel contrastare qualsiasi forma di discriminazione basata sulla disabilità.

CONSULTA QUI IL PROGRAMMA

L’evento sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina Facebook di Anffas Nazionale (@AnffasOnlus.naz)

Per maggiori informazioni è possibile consultare la sezione dedicata sul sito: CLICCA QUI

Pillole informative Anffas con edizione speciale: pubblicata la pillola n. 100!

Anffas Nazionale è lieta di diffondere n. 3 nuove pillole informative dedicate a tema delle agevolazioni fiscali e delle garanzie per l’acquisto di un immobile per le persone con disabilità e le loro famiglie.

Si segnala, fra queste, che è stata pubblicata la pillola informativa n. 100 e che, in special edition, è stata dedicata a tutte le persone con disabilità e famiglie che, con i loro quesiti, hanno costituito sempre un importante stimolo alla loro pubblicazione. 

Qui nel dettaglio le pillole realizzate:

100. special edition

101. agevolazioni fiscali per persone con disabilità

102. garanzie per l’acquisto di un immobile

Ricordiamo che tutte le pillole prodotte sono consultabili e scaricabili qui